Come arredare e gestire al meglio gli spazi della location di nozze


Come arredare e gestire al meglio gli spazi della location di nozze

La parola agli esperti: il team di Integra Rent, specializzati nell’affitto e noleggio di strutture per matrimoni e catering

 

Voi siete specializzati nella fornitura di strutture e attrezzature per la ristorazione: nel caso di un matrimonio, quali sono le regole base da cui partire per scegliere come allestire la propria location?

La regola di base è quella di affidarsi ad operatori esperti e specializzati nel settore, autonomamente strutturati ed indipendenti. Consulenza, esperienza ed assistenza sono indispensabili sin dalle primarie valutazioni. Non è assolutamente sufficiente individuare un operatore solo per come si presenta. A mio avviso, è indispensabile fissare un appuntamento per verificare di persona le caratteristiche dell’azienda: dalle sue dimensioni, all’organizzazione, alla capienza dei magazzini, alla tipologia e la qualità dei servizi e dei prodotti offerti.

Spesso ci troviamo di fronte a dei bellissimi cataloghi, che incantano nella forma ma non replicano nella sostanza. Infatti, oltre a prestare attenzione all’aspetto estetico della scelta degli abbinamenti, è opportuno adeguare le vostre preferenze alle particolarità tecnico/logistiche della location scelta. A vostra tutela e garanzia, è necessario formalizzare ogni tipo di servizio o prodotto offerto in forma scritta, analizzando con precisione le caratteristiche di ogni accordo. Diffidate dalle proposte verbali non redatte formalmente, oppure poco chiare ed evasive! Ricordate: il matrimonio è un evento unico, tutto deve essere perfettamente pianificato e concretamente organizzato. Non potete spostare il matrimonio il giorno successivo perché il vostro fornitore si è dimenticato di riservarvi le sedie, oppure si è appuntato una data diversa dalla vostra!

 

Nel caso in cui si abbia a disposizione uno spazio ridotto per la location in cui si svolge il matrimonio, quali sono tre ‘trucchi’ per sfruttarlo al meglio?

Per prima cosa, individuare la misura e la forma più versatile delle attrezzature statiche (tavoli, sedie ecc.). Quindi, valutare l’eventuale possibile ampliamento degli spazi allestendo delle strutture temporanee (come dei gazebi, degli ombrelloni, ecc.). Infine, scegliere gli opportuni arredamenti in base alla migliore tipologia di ricevimento organizzabile in funzione del mood dell’evento e della quantità di ospiti che accoglierete.

 

Quali sono degli errori da evitare, nell’allestimento di un ricevimento nuziale?

Innanzi tutto, direi programmare l’evento non considerando le caratteristiche meteo: è fondamentale stabilire sin da subito un piano B che ci consenta di affrontare eventuali imprevisti relativi alle condizioni meteorologiche della giornata. In secondo luogo, consiglierei di evitare di scegliere un fornitore valutandolo solo per la sua convenienza di prezzo: pretendete e ricercate informazioni commerciali e referenze, diffidate da operatori sconosciuti, neofiti ed improvvisati. Bisogna anche fare attenzione a non valutarli in maniera incompleta: caratteristiche quali puntualità, affidabilità e rispetto del timing organizzativo sono un plus determinante.

 

A cosa non si può assolutamente rinunciare, allestendo la propria sala?

Da un punto di vista tecnico, direi che non si può rinunciare alla corretta impostazione degli allestimenti, che devono tenere in considerazione non soltanto l’aspetto estetico, ma anche quello operativo relativo agli addetti del catering e quello gestionale relativo alla comoda mobilità degli ospiti. D’altra parte, da un punto di vista più emozionale, direi che per un giorno così speciale non si può rinunciare ad un allestimento da favola che rispecchi appieno le vostre aspettative, personalizzandolo per rendere unico ed inimitabile il ricevimento del vostro matrimonio.

 

Grazie per le interessanti spiegazioni tecniche e per l’intervista!

 

Marta Boldi