Il rito del vino


IL RITO DEL VINO

Un altro rituale originale con cui personalizzare le proprie nozze: ecco in cosa consiste!

 

 

 

Per certi versi, l’amore è come un buon vino rosso: migliora con il tempo!

Questa metafora è ben rappresentata dal cosiddetto Rito del Vino: un rituale simbolico che si può integrare nella propria cerimonia nuziale. Sulla stessa scia di altri riti simili, nasce quest’ulteriore alternativa. D’altra parte, è importante trovare diverse opzioni con le quali si può personalizzare la propria cerimonia di nozze, specie se si tratta di una cerimonia civile o simbolica, e non si vuole correre il rischio di renderla fredda e distaccata. Trovare il rituale che meglio si addice alla propria storia d’amore e al mood del proprio matrimonio serve proprio a questo!

E così, ad esempio, gli amanti del buon vino possono fare riferimento a questo rito. Il suo svolgimento è semplice: il rituale consiste nell’imbottigliare due bottiglie di buon vino rosso, per poi sigillarle con cura in una scatola preziosa che potrà essere riaperta solo dopo un numero predefinito di anni. Il valore di questo gesto rimanda proprio alla metafora fra vino e amore: poiché il matrimonio è un lungo percorso di vita, costituisce un futuro da costruire passo dopo passo. La ‘fermentazione’ dell’amore, quindi, rispecchia per certi versi quella del vino: occorrono pazienza e tanta cura per far sì che l’amore coniugale continui a fermentare negli anni, mantenendo tutto il suo sapore e, anzi, migliorando di anno in anno!

Questo rito dona un tocco ‘gustoso’ alle nozze, e senz’altro sarà bello poter festeggiare un anniversario futuro brindando proprio con le bottiglie sigillate durante le nozze, ricordando e celebrando l’emozione e le promesse fatte quel giorno.

Se vi piace quest’idea, ricordatevi che il primo passo ovviamente è quello di scegliere del buon vino! Come fare?

Be’, di sicuro non sarà difficile! L’italia è rinomata in tutto il mondo per i suoi eccellenti vini, e la varietà di scelta fra regione e regione è veramente vasta. La zona del lago di Garda non è da meno! Un suggerimento fra tanti può essere quello di orientarsi su un vino proveniente dalla zona di Valpolicella, adiacente al lago di Garda, da cui provengono vini rossi di ottima qualità. Un’ottima scelta potrebbe essere l’Amarone, uno dei grandi vini italiani, che ha la caratteristica di poter essere conservato anche per più di 20 anni!

 Nel dubbio, potreste anche rivolgervi direttamente a qualche cantina della zona – ad esempio, la rinomata cantina Tenute del Garda vicino a Lonato del Garda – dove sapranno sicuramente darvi i suggerimenti giusti per la scelta delle vostre ‘bottiglie speciali’!

 

Marta Boldi