7 superstizioni legate al matrimonio: Le conoscete tutte?


7 superstizioni legate al matrimonio: Le conoscete tutte?

Così come accade per le tradizioni, esistono diverse superstizioni legate al giorno del matrimonio. I più scettici possono dire di non crederci, ma nel dubbio, forse sarebbe meglio non rischiare?

Le superstizioni riguardano un po’ qualsiasi ambito della nostra vita: dalle più classiche come il gatto nero che attraversa la strada e il non passare sotto una scala, ad altre più specifiche legate a determinate occasioni, proprio come il matrimonio. Anche attorno a questa giornata speciale, infatti, girano diverse dicerie alle quali bisognerebbe prestare attenzione per non rischiare di attirare dell’indesiderata sfortuna. Siete scettici al riguardo? Può anche essere così, ma si sa, magari in un’occasione così importante per la propria vita, può essere meglio dare comunque un occhio in più a certe piccole accortezze che ci si creda, o no.

Vediamo quindi alcune delle superstizioni più comuni riguardo le nozze:

GUAI A VEDERSI – Una delle superstizioni più famose riguarda proprio gli sposi: si dice infatti che non debbano vedersi per nessun motivo il giorno prima delle nozze, né il giorno stesso finché non arrivano alla cerimonia: guai a incrociarsi prima! È bene, inoltre, che i futuri sposi non abbiano visto i rispettivi abiti prima del grande giorno.

COMINCIARE CON IL PIEDE GIUSTO – La sposa deve dare il via alle nozze con il piede giusto…in senso molto letterale! Si dice infatti che, per buona fortuna, debba uscire di casa prima con il piede destro e poi con quello sinistro.

NIENTE SPECCHIO – Un’altra superstizione dice che la sposa non deve specchiarsi il giorno delle nozze, se non togliendosi una delle sue scarpe eleganti o un altro prezioso accessorio, come un guanto o un orecchino. Occhio ai riflessi, quindi!

VIETATO TORNARE SUI PROPRI PASSI – Una volta uscito di casa, lo sposo non deve assolutamente tornare più indietro! Questo simboleggerebbe un suo tornare sui propri passi. Infatti, è bene che sia seguito da vicino da un parente o un amico – solitamente il suo testimone – qualcuno insomma che possa eventualmente tornare indietro al posto suo se si è dimenticato qualcosa in casa, onde evitare sfortune.

LE FEDI – Esistono diverse superstizioni anche riguardo le fedi nuziali. Innanzi tutto, porta male comprare anelli di fidanzamento e fedi nello stesso momento. Poi, una volta comprate, le fedi non vanno assolutamente indossate prima del matrimonio. Infine, il giorno delle nozze bisogna prestare particolare attenzione a non farle assolutamente cadere. Qualora questo accada, tuttavia, ricordatevi che possono essere raccolte solo dalla persona che sta celebrando il rito.

“DI VENERE E DI MARTE NON SI SPOSA E NON SI PARTE” – Come recita questo detto popolare, sarebbe bene non scegliere di sposarsi di Martedì o Venerdì. Il motivo? Martedì è il giorno legato a Marte, dio della Guerra; mentre si dice che gli spiriti maligni furono creati di Venerdì. Curiosamente, tuttavia, in alcuni paesi come la Norvegia è proprio il Venerdì a essere particolarmente gettonato come giorno per le nozze: questo perché è il giorno dedicato a Venere, dea dell’Amore, che porterebbe dunque fortuna ai futuri sposi.

UN INIZIO IN GRANDE STILE  – Infine, una superstizione molto tenera: com’è noto, per buon auspicio dopo le nozze lo sposo deve varcare la soglia di casa portando in braccio la sposa: questo per proteggerla dagli spiriti maligni e per evitare che inciampi! Senz’altro un gesto molto teatrale con un romanticismo senza tempo.

E voi, quali altre superstizioni conoscete riguardo le nozze?

Marta Boldi