Look da sposo: il fiore all’occhiello


Look da sposo: il fiore all’occhiello

Anche gli sposi hanno bisogno di qualche dettaglio raffinato in più, per sembrare al top nel loro giorno speciale!

 

Molto spesso, il look dello sposo tende a passare in secondo piano nel contesto dell’organizzazione di un matrimonio. Sarà perché, in effetti, la selezione di tagli, modelli e colori per i completi maschili è ben più ristretta rispetto al corredo femminile. Di conseguenza, può sembrare che creare un look da sposo richieda molto meno tempo – e sia molto più facile – rispetto ad assemblare un look da sposa. Questo potrà anche essere vero, ma non significa che bisogna prestare meno cura a questo compito! D’altra parte, anche gli sposi devono presentarsi all’altare belli, raggianti ed eleganti. E anche loro, quindi, hanno bisogno di qualche tocco raffinato in più per essere al loro meglio! Un esempio?

Lo sposo potrebbe scegliere di completare il suo look indossando una boutonnière, più comunemente nota come fiore all’occhiello. Si tratta di un piccolo e grazioso accessorio floreale da applicare sull’asola sinistro della giacca. Dal momento che rievoca il bouquet della sposa, viene anche identificato come il ‘bouquet dello sposo’, sebbene il galateo insegni che esso vada indossato non soltanto dal diretto interessato ma anche dai testimoni e dai familiari più stressi, come il padre, il nonno e i fratelli.

E come si fa a scegliere il fiore all’occhiello perfetto?

Intanto, come per il bouquet della sposa, si parte dallo stile dell’abito e dai suoi gusti. I fiori prescelti per questo accessorio potranno essere gli stessi usati dalla sposa, oppure potranno richiamare in qualche altro modo le altre composizioni floreali usate per le nozze.

C’è un ampio ventaglio di scelte disponibili: dalle boutonnière classiche create con delle bellissime rose rosse, che da sempre sono simbolo di amore e passione; a quelle più country realizzare con fiori di campo, mescolati con qualche spiga di grano o ramoscello di lavanda; a modelli romantici creati con fiori mischiati con mughetto.

Preferite colori più caldi? Allora potreste optare per un’originale raccolta di bacche su tonalità varianti tra le gradazioni del rosso e del viola, arricchendole con qualche foglia.

Siete amanti di dettagli semplici? L’ideale potrebbe essere una boutonnière creata solamente con un mix di mughetti, che daranno il tocco floreale desiderato senza mai diventare eccessivi.

Siete particolarmente creativi? Ideate, insieme al vostro fiorista, un sottile fil rouge che percorri tutti i fiori che saranno presenti al vostro matrimonio: un tema, un colore, uno stile che compaia non soltanto nelle decorazioni floreali, ma anche nei centrotavola, nel bouquet e ovviamente nel vostro fiore all’occhiello.

Infine: siete degli sposi con un look più ‘alternativo’? Allora potreste anche osare con una composizione di fiori più ‘folle’, creata con fiori esuberanti, esotici, colorati con mille colori diversi, oppure anche….finti, e decorati con la fantasia che preferite!

Insomma, anche a voi sposi è concesso un po’ di estro artistico per assemblare i particolari che renderanno il vostro look unico e cucito su misura per voi!

 

Marta Boldi

 

KEYWORDS: look da sposo; fiore all’occhiello; boutonnière; look da sposa; matrimonio sul lago di Garda