Le spese del matrimonio: chi paga cosa?


Le spese del matrimonio: chi paga cosa?

Il galateo suddivide le spese matrimoniali fra la famiglia della sposa e quella dello sposo. Ma quanto è necessario seguire alla lettera queste indicazioni?

 

Una volta, sposarsi significava anche sfoggiare la propria ricchezza. Il matrimonio era visto come un’occasione per mettere in mostra il benessere della propria famiglia. Purtroppo, questa mentalità portava spesso e volentieri le famiglie a sobbarcarsi dei grossi debiti, in quanto le spese diventavano veramente eccessive. Tutt’oggi, in tanti seguono ancora questo concetto, prediligendo nozze sfarzose e teatrali con centinaia di invitati: un contesto che rischia di diventare una rappresentazione teatrale priva di sentimento autentico.

Il galateo ed il buon gusto consigliano altrimenti: meglio limitare gli sprechi e non esagerare con gli eccessi, a favore di scelte di stile più raffinate ed eleganti, per una cerimonia adeguata al luogo in cui si svolge, al numero di ospiti presenti, e soprattutto alle concrete possibilità economiche degli sposi e delle loro famiglie!

Sebbene il galateo imponga una suddivisione chiara e precisa dei costi da dividere, non sempre si seguono queste regole alla lettera. Il motivo è semplice: bisogna rispettare il budget prefissato, e adattarsi alla propria situazione senza finire con l’indebitarsi inutilmente.

Ormai, di solito le spese del matrimonio si finiscono per dividere equamente a metà fra la coppia, e le famiglie contribuiscono nella misura in cui possono permetterselo. Inoltre, determinate spese  vengono eliminate dalla lista: ad esempio, il viaggio di nozze, che spesso viene regalato dagli invitati tramite la lista nozze. Tuttavia, è interessante anche leggere quale sarebbe la suddivisione corretta imposta dal galateo…Vediamola!

 

I costi che spettano alla famiglia della sposa

  • spese tipografiche e di spedizione degli inviti e delle partecipazioni di matrimonio;
  • bomboniere e confetti;
  • acquisto dell’abito da sposa;
  • preparazione del corredo;
  • spese della cerimonia, comprensive degli addobbi floreali
  • offerta per la Chiesa;
  • abiti delle damigelle e dei paggetti;
  • mezzi di trasporto per la sposa e per il suo seguito;
  • spese per il ricevimento;
  • l’intrattenimento musicale al matrimonio;
  • spese per il servizio fotografico;
  • acquisto del mobilio della camera da letto, fatta eccezione del materasso.

 

I costi che spettano alla famiglia dello sposo

  • l’acquisto della casa coniugale;
  • l’arredamento della casa coniugale fatta eccezione della camera da letto;
  • materasso per la camera da letto;
  • le fedi
  • bouquet della sposa;
  • fiori da portare all’occhiello sia per lui che per i testimoni;
  • automobile per condurre sia lui che i propri testimoni nel luogo dei celebrazione della cerimonia;
  • il viaggio di nozze

 

Galateo a parte, l’importante è che la coppia si prefissi fin da subito un budget per il matrimonio, per ottimizzare i costi e suddividere le spese in maniera ragionata e previdente. Con un pizzico di buon senso, educazione e pazienza, anche questo lato del wedding planning si risolverà senza problemi

 

Marta Boldi

 

KEYWORDS: spese; matrimonio sul lago di Garda; galateo; costi