Il galateo del matrimonio: 10 regole per gli sposi


Il galateo del matrimonio: 10 regole per gli sposi

Alcuni suggerimenti per rispettare le buone regole tradizionali!

 

 

Le buone maniere, si sa, vanno seguite tutti i giorni. Ciò vale ancora di più quando si tratta di occasioni importanti, come un matrimonio! Come tutti gli eventi formali, infatti, anch’esso deve seguire delle regole chiaramente spiegate dal galateo. È bene, quindi, che gli sposi si informino bene durante la fase di organizzazione delle nozze sulle regole e le tradizioni da rispettare.

Ecco alcune delle più famose:

 

Il bouquet della sposa è un regalo… del futuro marito

Secondo la tradizione, il bouquet della sposa dovrebbe essere scelto e regalato dallo sposo, che potrà chiedere aiuto alle amiche o parenti della sposa per scegliere i fiori perfetti. Lo sposo deve poi far recapitare i fiori a casa della sposa, la mattina delle nozze, come ultimo regalo da fidanzato. Il bouquet può essere consegnato anche direttamente dalla madre del futuro sposo. Per quanto riguarda il famoso lancio, invece, la sposa dovrebbe eseguirlo rigorosamente di spalle verso le invitate nubili: si dice che la donna che lo acchiapperà al volo si sposerà entro l’anno!

 

Divisione delle spese

Ormai, le spese del matrimonio solitamente si dividono a metà, e le famiglie dei futuri sposi contribuiscono nella misura in cui possono permetterselo. Tuttavia, il galateo imporrebbe delle regole chiare e precise anche riguardo questo argomento: nello specifico, alla famiglia della sposa toccherebbe pagare per il corredo di lei, gli inviti, le bomboniere, i costi della cerimonia e del ricevimento. Alla famiglia dello sposo, invece, spetterebbe invece l’acquisto della casa, delle fedi, del viaggio di nozze, e del bouquet della sposa.

 

Invitati: dress code e comportamento

Il galateo ha delle indicazioni anche per gli invitati al matrimonio! Innanzi tutto, l’abbigliamento: sono da evitare determinati colori, come il bianco (per ovvie ragioni), il rosso ed il giallo (il primo simboleggia la figura dell’amante e la passione – emozione poco adatta a un matrimonio; il secondo invece è simbolo di invidia). Anche il nero, se possibile, andrebbe evitato in quanto tradizionalmente è il colore del lutto. Si consiglia inoltre di non vestirsi in maniera troppo appariscente, per non distogliere l’attenzione dagli sposi che sono i protagonisti della giornata. Gli invitati devono arrivare puntuali alla cerimonia – prima della sposa, ovviamente! – e al termine devono aspettare i neo sposi all’uscita per gli auguri e il tradizionale lancio del riso. Il buon gusto, inoltre, suggerirebbe di evitare di suonare il clacson: seppur si tratta di un famoso gesto tradizionale, non è molto elegante……

 

Cerimonia: la madre della sposa.

La madre della sposa ha il compito di arrivare per prima al luogo della cerimonia, con i testimoni, per accogliere gli inviati in attesa dell’arrivo della coppia. La mamma, poi, attenderà l’arrivo della figlia sull’uscio della chiesa e sarà l’ultima a prendere posto.

 

Il corteo nuziale

Il corteo di nozze deve seguire una precisa disposizione: prima, entrano lo sposo con la madre (o una sua partente) alla sua destra, quindi i paggetti e le damigelle, e subito dopo la sposa, accompagnata alla sua destra dal padre.

 

 

Comportamento degli sposi

Sempre secondo il galateo, durante il banchetto nuziale gli sposi dovrebbero passare tra i tavoli e fermarsi a parlare, seppur brevemente, con tutti i loro invitati. Questo farà sì che ciascun ospite si senta coinvolto nella cerimonia, e che tutti abbiano un ricordo della giornata da condividere con i neo sposi, anche se si tratta di pochi minuti passati insieme! Gli sposi, inoltre, devono ricordarsi di invitare tutte le persone che li hanno inviati al loro matrimonio in precedenza, anche se non vi hanno partecipato, o anche se non si tratta di amici o parenti stretti.

 

Il banchetto di nozze

Il galateo suggerisce diverse tipologie di banchetto nuziale, a seconda di quando si festeggia il matrimonio. Per i pranzi di nozze, è consigliabile un rinfresco a buffet seguito da un banchetto seduti ai tavoli. Per le cene, invece, è più indicato un buffet in piedi. Naturalmente, queste indicazioni andranno adattate a seconda dello stile del matrimonio e seguendo i desideri dei futuri sposi!

Non solo: ci sono delle direttive anche per quanto riguarda l’organizzazione dei tavoli. Per quanto riguarda gli inviati, gli sposi possono ideare una disposizione di amici e parenti seguendo i criteri che ritengono più opportuni. Marito e moglie, poi, possono decidere se sedersi a un tavolo a parte, oppure insieme agli invitati. In tal caso, la disposizione del tavolo degli sposi deve essere precisa: la seduta della sposa va alla sinistra del marito e alla sua destra a scalare il padre, la madre e il testimone. Viceversa per lui: sposo, madre, padre e testimone.

 

Bomboniere

Se si volesse seguire alla lettera ciò che indica il galateo, le bomboniere andrebbero spedite ai propri invitati venti giorni dopo il lieto evento, mentre gli sposi sono in luna di miele. Tuttavia, si è ormai soliti consegnarle direttamente il giorno stesso del matrimonio, a mano a mano che gli inviati vanno via. Le bomboniere devono essere uguali per tutte, fatta eccezione per i testimoni ai quali andrebbe regalata una bomboniera ‘speciale’.

 

Le partecipazioni di nozze

Il galateo vuole che gli inviti delle nozze siano scritte in grigio o in nero. Bisogna inoltre personalizzare ciascuna busta, scrivendo i vari indirizzi a mano. È bene che gli inviti seguano questo tradizionale protocollo, ma i futuri sposi sono liberi di personalizzarli con una frase speciale, una citazione, o qualsiasi altro dettaglio che li renda unici!

 

Ringraziamenti

Un’altra regola riguarda i ringraziamenti per gli ospiti: al rientro dalla luna di miele, gli sposi dovrebbero scrivere a mano dei ringraziamenti personalizzati a tutti coloro che hanno partecipato alla cerimonia e li hanno omaggiati con un regalo di nozze. Per non dimenticar nessuno, si consiglia quindi di annotarsi tutti i nomi, per spuntarli a mano a mano che si completano i ringraziamenti!

 

Probabilmente, nessuno verrà mai a rimproverarvi se non seguirete alla lettera tutti questi dettami del galateo. Tuttavia, questo non significa che non siano regole importanti! Inoltre, un tocco di eleganza e buon gusto in più non guasterà mai……

 

Marta Boldi