Curiosità: perché la fede si porta sull’anulare?


Curiosità: perché la fede si porta sull’anulare?

Secondo la storia, ci sono diverse motivazioni per cui l’anello nuziale si porta sull’anulare sinistro

 

Vi siete mai chiesti da dove derivi la tradizione di indossare la fede nuziale sull’anulare sinistro? Curiosando fra leggende e spiegazioni storiche, si scoprono diverse motivazioni al riguardo…..

 

Qualche esempio:

Partiamo dall’etimologia: il nome del quarto dito della mano – l’anulare, per l’appunto – deriva dal latino anulus, che significa proprio ‘anello’: questo fa presupporre che già nell’antichità esisteva la tradizione di indossare la fede sul quel dito in particolare.

 

La scelta di portare questo anello sulla mano sinistra, poi, è una scelta di tipo pratico: infatti, è relativa al fatto che la mano destra si usa molto di più nei lavori e nelle operazioni di tutti i giorni, quindi la fede avrebbe potuto dare fastidio e si sarebbe rovinata più velocemente.

 

Storicamente, la scelta di posizionare la fede sull’anulare sinistro risale addirittura agli antichi Egizi: infatti, secondo loro dentro quel dito scorreva una vena che andava diretta al cuore. Per questo motivo (estremamente romantico!) pare che anche le spose egiziane avessero l’abitudine di indossare l’anello sull’anulare sinistro.

 

Facendo un passo in avanti nella storia, invece, si scopre che i Cristiani indicavano con il pollice, l’indice e il medio la trinità e arrivavano all’anulare dopo aver toccato quelle tre dita: ecco perché lì va la fede matrimoniale.

 

Le origini di questa tradizione, in realtà, si estendono addirittura fino alla Cina! Secondo una leggenda cinese, infatti, ogni dito rappresenta delle persone speciali che fanno parte della nostra vita:

Il pollice rappresenta i genitori.
L’indice rappresenta i fratelli, le sorelle e gli amici.
Il dito medio rappresenta te stesso.
L’anulare rappresenta il tuo coniuge.
Il mignolo rappresenta i tuoi figli.

 

Seguendo questo antico racconto, si capisce perché la fede debba essere indossata proprio sull’anulare:

Unisci le tue mani, palmo contro palmo, poi unisci un dito medio all’altro facendo in maniera che essi puntino verso te. Ora tenta di separare in maniera parallela i pollici (genitori): noterai che si separano perché i tuoi genitori non sono destinati a vivere con te sino alla tua morte. Unisci le dita nuovamente. Ora fai lo stesso con gli indici (fratelli, sorelle e amici): anche essi si separano, perché loro se ne vanno ognuno alla ricerca del suo destino. Unisci nuovamente le dita. Ora tenta separare i mignoli (figli): anch’essi si separano, perché i figli crescono, e quando possono farcela da soli se ne vanno. Unisci nuovamente le dita. Ora prova a separare gli anulari (coniuge), e ti sorprenderai quando non riuscirai assolutamente separale. Questo è dovuto al fatto che una coppia è destinata a stare assieme sino a l’ultimo giorno della vita, è per questo che la fede si usa nel quarto dito.

 

Insomma, ci sono delle spiegazioni molto interessanti (e anche estremamente romantiche!) che spiegano la storia di questa tradizione nuziale. Qual’è la vostra preferita? Se ne conoscete altre, fatecelo sapere!

 

Marta Boldi