Bennie, il mostro del….


BENNIE, IL MOSTRO DEL LAGO DI GARDA

Il mostro di Loch Ness potrebbe perdere il primato di ‘unico mostro di lago’: infatti, sembra che anche il Lago di Garda sia abitato da una misteriosa creatura, di cui si narrano molte storie….

 

 

Il Lago di Garda sembra voler emulare un po’ del fascino scozzese del lago di Loch Ness. Infatti, il mistero che circonda la leggenda del famoso Mostro di Loch Ness potrebbe non essere più l’unico della categoria: sembra che anche in questo lago italiano ci sia un ospite ‘speciale’!

Bennie – così è stato soprannominato questo ‘mostro’, dal nome d’origine del lago, Benaco – abiterebbe da molto tempo nelle acque del lago, e la sua storia ha coinvolto e appassionato tantissime persone nel corso degli anni. Sebbene esistano diverse fotografie e testimonianze raccolte negli anni che proverebbero l’esistenza di Bennie, gli esperti dicono che non è un’impresa semplice riuscire ad avvistarlo, poiché sarebbe un mostro particolarmente timido a cui non piace molto ricevere troppe attenzioni.

Tuttavia, a molti piace credere ugualmente alla sua esistenza, e lo identificano affettuosamente come uno spirito protettore del lago, il cui scopo è sorvegliare le acque del Garda per difenderlo da chi lo inquina e da chi vorrebbe trasformarlo in una grande piscina di cemento.

I primi avvistamenti – pensate! – risalirebbero addirittura al XVI secolo, dai monaci dell’Isola di San Felice. Oggi, diversi gruppi di ricercatori si sono dedicati all’esplorazione di questo fenomeno, per tentare di ottenere prove più tangibili e moderne che possano effettivamente testimoniare l’esistenza di una presenza ‘particolare’ nelle acque del lago. Risultati effettivi? Nulla ancora di scientificamente verificabile, ma effettivamente sono stati registrati dati anomali quali grosse buche scavate sul fondo del lago, sonar che risuonano in maniera strana o rilevamenti che indicherebbero la presenza di una grossa entità – come una roccia – che si sposterebbe di sua iniziativa, o come se fosse spostata da qualcuno. Insomma, difficile escludere del tutto l’ipotesi che esista davvero una grossa creatura che abiti i fondali del Garda, anche se i più scettici vorrebbero classificarla come un’anguilla gigante, una carpa particolarmente grossa, o un luccio enorme, insomma un animale comune con delle caratteristiche insolite, grazie alle quali verrebbe scambiato per un mostro.

Ad ogni modo, ai ricercatori così come ai ‘fan’ di questo mostro piace immaginare Bennie come una presenza benevola, per nulla ostile o pericoloso, che vive pacificamente nel lago e, qualche volta, concede ad alcuni fortunati prescelti di avvistarlo come per magia.

In fondo, il lago di Garda è un piccolo spazio di paradiso, immerso nella bellezza della natura e amato da turisti di tutto il mondo… e merita di essere reso ancora più speciale da una bella leggenda come questa! E poi…è sempre bello lasciare un po’ di spazio alla fantasia, no?

Marta Boldi