Abbronzatura il giorno delle nozze: pro e contro


Abbronzatura il giorno delle nozze: pro e contro

Una bella ‘tintarella’ rende sempre più belle! Potrebbe essere adatta anche per il giorno del proprio matrimonio?

 

L’abbronzatura dona un tocco di bellezza in più a tutte: chi non aspetta di poter finalmente sfoggiare una bella tintarella dorata al posto del pallore invernale, quando arriva l’estate? Certamente, anche la pelle ‘di porcellana’ ha un suo fascino, ma con l’abbronzatura si diventa subito più luminose, splendenti e (giustamente!) solari.

Tuttavia, pur essendo così apprezzata, bisogna chiedersi se la tanto amata abbronzatura sia adatta proprio a tutte le circostanze. Ad esempio: vale la pena sfoggiarla anche al proprio matrimonio? A primo impatto, si potrebbe dire di sì: d’altronde, se si è belle in vacanza quando si è abbronzate, perché non anche vestite da spose?

Attenzione, però: la questione potrebbe non essere così semplice! Vediamo qualche pro e contro su questo argomento…..

 

PRO: Come abbiamo detto, l’abbronzatura è un look che dona (praticamente) a tutte. Quel tocco dorato in più sulla pelle valorizza i tratti del viso, illumina il volto e colorisce naturalmente la propria carnagione. Quando si è abbronzate, di solito si ha bisogno di meno trucco per esaltare la propria bellezza: questo potrebbe essere un bel bonus, per quanto riguarda il make up da sposa! Un trucco più leggero è sempre gradito. Se ci si sposa in tarda primavera o in piena estate, poi, è più ‘naturale’ presentarsi all’altare abbronzate: certamente molto di più rispetto ad un matrimonio che si svolge in pieno inverno! In questo caso, poi, è probabile che anche gli altri invitati saranno abbronzati come voi, perciò non rischierete di ‘stonare’ in un mare di volti pallidi. L’abbronzatura rende bene anche in fotografia: un altro vantaggio, per quanto riguarda le foto del matrimonio! Certamente, tutto ciò considerando di avere un’abbronzatura omogenea, dorata e ben curata: tutt’altro discorso, invece, se si ha una carnagione troppo delicata che abbronzandosi diventa arrossata, irritata o eccessivamente secca! Attenzione, perciò, a curare bene la vostra pelle se decidete di dedicarvi ad una tintarella pre-matrimoniale.

 

CONTRO: Non mancano le ragioni contrarie all’abbronzatura ‘matrimoniale’! Innanzi tutto, bisogna fare attenzione a non complicare il lavoro della propria make up artisti. Per esempio, se ci si sposa a Settembre e si è fissata l’ultima prova trucco prima delle vacanze, ricordatevi di organizzare un ultimo test prima del matrimonio, per darle modo di adeguare il colore del fondotinta alla vostra carnagione più scura. È un dettaglio importantissimo, se volete evitare di arrivare al giorno delle nozze con il fondotinta scoordinato! Le abbronzature ‘naturali’ possono essere più semplici da gestire: basta prendersi cura della propria pelle con creme idratanti e dopo sole in abbondanza. Attenzione, invece, se si opta per un’abbronzatura ‘finta’: lampade e abbronzature spray vanno usate con cautela, poiché l’effetto ‘bruciato’ o, peggio ancora, il pericolo della tinta ‘orange’ sono sempre in agguato! In questo caso, chiedetevi se è effettivamente il caso di ‘forzare’ una tintarella ‘finta’ piuttosto che creare un look che esalti ugualmente la vostra bellezza (ed il vostro candore!) più naturali.

 

La scelta migliore potrebbe essere quella di consultarvi, per tempo, con la vostra make up artist. Considerate il vostro tipo di pelle, il periodo in cui festeggerete le nozze, il vostro look generale, eventuali vacanze estive, la vostra carnagione naturale e il tipo di make up che vorreste sfoggiare… Sicuramente, sarà in grado di aiutarvi a decidere se l’abbronzatura fa al caso vostro, o se è meglio optare per un altro tipo di look che vi renderà comunque splendide e luminose!

 

Marta Boldi

 

KEYWORDS: matrimonio sul lago di Garda, abbronzatura, make up, make up artist, make up da sposa