Alcuni consigli per gestire una suocera “ingombrante”


Alcuni consigli per gestire una suocera “ingombrante”

Si dice che spesso è difficile andare d’accordo con la propria suocera: sarà solo un modo di dire, o c’è un fondo di verità?

 

La suocera: figura familiare spesso temuta dalle future spose, nonché personaggio talvolta ‘ingombrante’ nella vita di coppia, oppure preziosa alleata con cui si può instaurare un rapporto di amicizia e complicità?

Difficile categorizzare in maniera così generica! Quel che è certo è che si tratta comunque di una figura importante, e sicuramente andarci d’accordo è un grande bonus. Il seguente discorso vale ovviamente anche per le suocere dei futuri sposi, ma in questo caso parleremo delle suocere delle future spose.

Se come dice il detto “La mamma è sempre la mamma”, indubbiamente il rapporto che si instaura con la madre del proprio compagno è da gestire con la giusta cura e attenzione. Innanzi tutto, è bene che si rispetti, così come si rispetta il proprio suocero, in quanto sono i genitori del proprio fidanzato. Poi, può capitare di avere un’affinità più o meno spontanea nei suoi confronti: questo è normale, e dipende dal proprio carattere e dalla compatibilità innata fra due persone diverse.

Nel caso in cui si vada d’accordo ‘a pelle’ con la propria suocera, il problema non si pone. Siete già a posto così! Sicuramente si è fortunate trovare una suocera con la quale instaurare non soltanto un rapporto cordiale ed educato, ma anche una possibile amichevole complicità fra donne. Senza contare che in questo modo sarà più facile evitare che lei possa diventare una presenza eccessivamente ingombrante nella vostra vita di coppia: se vi sarà affezionata, molto probabilmente si farò scrupolo di non intromettersi troppo nella vostra relazione perché non vorrà crearvi problemi.

Nel caso contrario, ovverosia se avete una suocera con cui, purtroppo, non riuscite ad andare d’accordo perché non c’è una simpatia spontanea fra di voi, la situazione potrebbe essere più delicata. Come fare?

Di certo non potete pensare di passare la vita evitandola, comportandovi da scorbutiche (o peggio ancora, maleducate) nei suoi confronti, o addirittura facendo pesare al vostro compagno la presenza di sua madre in una qualsiasi occasione che si possa presentare.

Meglio fare buon viso a cattivo gioco, dunque! Ricordandovi che il rispetto è alla base di qualsiasi relazione educata. In questo caso poi, potrebbe essere utile anche fare un ulteriore sforzo non tanto per costruire un’amicizia, ma quantomeno un rapporto sereno e conviviale con vostra suocera.

Bastano piccoli espedienti: cercate di scoprire se avete qualche interesse in comune per condividerlo con lei; mostrate di avere spirito d’iniziativa nelle piccole cose, come offrendovi di aiutarla a preparare una cena di famiglia o accompagnandola a fare qualche commissione; coinvolgete vostra mamma per passare del tempo ‘fra donne’ tutte insieme (in questo caso chiede “l’aiuto da casa” è lecito!); fatele dei bei regali per il compleanno o per Natale; mostrate quanto state bene insieme a suo figlio e complimentatevi per come l’ha cresciuto bene (un po’ di lusinghe non guastano mai!); trovate insomma dei modi per assicurarvi che conosca il lato migliore di voi.

Potrebbe non essere un lavoro semplice, ma con un po’ di pazienza vedrete che i vostri sforzi saranno ripagati (soprattutto considerando che questa persona farà inevitabilmente parte della vostra ‘famiglia allargata’! ) e col tempo riuscirete a trovare il modo per trasformare al meglio questa relazione.

In bocca al lupo!

Marta Boldi