Sposarsi…sotto la pioggia


Sposarsi…sotto la pioggia

Un temporale improvviso potrebbe rovinare la vostra giornata speciale. Se non si può certo controllare il meteo, però, si può correre ai ripari…in anticipo!

 

 

Dice un famoso detto: “Sposa bagnata, sposa fortunata.”

Già, ma è inutile negare che la realtà è un’altra: una giornata di pioggia è scocciante, specie se capita proprio il giorno del matrimonio! Nell’ambito del wedding planning, si può organizzare e pianificare praticamente tutto con precisione certosina: il meteo, purtroppo, costituisce una delle rare eccezioni a questa regola.

Eppure, sebbene sia impossibile ‘imporre’ il proprio volere sulle condizioni meteorologiche del proprio giorno di nozze, esiste un margine d’azione entro cui si può correre ai dovuti ripari. Come accade quasi sempre, la chiave sta nel creare in anticipo un piano d’azione pronto per essere attuato.

Nel caso specifico della gestione di un matrimonio sotto la pioggia, questo significa tenere conto di determinanti varianti che potrebbero sembrare superflue, ma che in realtà potrebbero finire col salvarvi la festa – letteralmente.

Qualche criterio che sarebbe bene considerare:

 

LA STAGIONE –  Si può avere un’idea più o meno chiara di come cambino le situazioni meteorologiche nel corso delle stagioni: i mesi primaverili e autunnali sono mesi di transito e possono essere particolarmente ‘piovosi’, i mesi estivi sono più soggetti a diluvi improvvisi che vanno e vengono rapidamente, i mesi invernali a temperature basse, ecc. ecc.! Se terrete presente le caratteristiche della stagione in cui vi sposerete, potrete essere già più preparati ad affrontare le condizioni meteo più probabili.

 

LA LOCATION – Una scelta attenta che potete fare, indipendentemente dal periodo in cui vi sposerete, riguarda la location. Fortunatamente, quasi tutti i luoghi che ospitano matrimoni offrono uno spazio al chiuso da usare ‘in caso di emergenza’ ossia nel caso in cui inizi a diluviare proprio sul più bello, per non farvi rovinare la festa. È bene comunque verificare l’esistenza di questa alternativa con la location che avete scelto, e concordare insieme allo staff e la vostra wedding planner un piano d’azione rapido ed efficace da attuare qualora il tempo si guasti all’improvviso. Non fatevi cogliere impreparati!

 

IL PIANO B – Quando sarete impegnate a ideare la scaletta della giornata di nozze, tenete a mente che un cambio programma dell’ultimo secondo dovuto al maltempo vorrebbe dire adattare la vostra festa ad un nuovo spazio, possibilmente in modo rapido. Questo significa avere un piano B che copra tutto, dalla A alla Z. Premuratevi, quindi, di controllare che lo spazio interno della vostra location possa ospitare ogni parte del vostro wedding party esattamente come lo spazio esterno: i musicisti potranno suonare? La disposizione dei tavoli sarà la stessa? Ci sarà abbastanza spazio per tutti? Avrete posto per ballare e divertirvi? Ci sarà uno spazio per la torta? Non lasciate questi dettagli organizzativi al caso, per evitare di dover risolvere problemi dell’ultimo secondo!

 

Una pioggia improvvisa può senz’altro dare fastidio e può essere problematico risistemare la vostra festa in un’altra area e non creare disagi ai vostri ospiti, ma con il dovuto spirito d’iniziativa e la giusta organizzazione preventiva riuscirete senz’altro ad arginare i danni causati da un meteo capriccioso.

 

Marta Boldi

KEYWORDS: matrimonio sul lago di garda; wedding; maltempo; pioggia; wedding planning