L’incanto invernale: sposarsi in inverno


L’INCANTO INVERNALE: SPOSARSI IN INVERNO

Il freddo invernale si sposa con il calore di una festa colma d’amore: ecco il matrimonio invernale

 

Ed ecco qua: manca giusto lui, l’inverno, la stagione conclusiva dell’anno. La bella stagione è ormai lontana, e il mondo è ovattato dal freddo di questi mesi. Ma come per tutte le altre stagioni, anche un matrimonio invernale può avere il suo fascino unico e speciale.

PRO: Quale modo migliore per chiudere un ciclo annuale, se non con l’inizio di una nuova vita coniugale? Bando all’immagine di un matrimonio lugubre e cupo! Avere giornate più brevi e climi meno piacevoli non significa che sia una brutta stagione per sposarsi. Il freddo, in primis, è contrastato con i colori delle luci e l’allegria di periodi di festività a cui si va incontro. Sì all’immagine di festeggiamenti accoglienti, al chiuso, scaldati dall’affetto dei propri cari, addobbati con caminetti scoppiettanti e colori caldi (magari anche qualche lucina di Natale). E se nevica? Via le lamentele per la neve, pensate invece alla bellezza dell’arrivo della sposa circondata da fiocchi di neve o alla vostra location abbellita con piccoli cumuli bianchi. Un quadretto incantato.

CONTRO: Certamente, con l’inverno le opzioni per organizzare il matrimonio si riducono: non si hanno a disposizione molte ore di luce, e le location esterne vengono automaticamente escluse, ma dall’altra parte questo può voler dire cercare delle location chiuse ancora più particolari e interessanti! Bisogna tenere d’occhio il freddo: la location deve essere scaldata a dovere, gli abiti pesanti e ben coprenti, e il buffet ricco di piatti caldi che riscaldino gli animi di tutti gli invitati! Come per i mesi estivi, attenzione alla scelta della data: se deciderete di sposarvi troppo vicino alle festività, rischierete di avere un mucchio di cancellazioni dai vostri ospiti, o peggio…di bruciarvi i regali di Natale in anticipo.

 

Marta Boldi